News

Inglese o americano? Ne impari uno, per parlarli tutti!

La contrapposizione tra inglese britannico e americano è sempre esistita e continuerà ad esserci. Le due lingue sono, infatti, tanto simili quanto differenti. E’ risaputo che l’inglese britannico è più complesso rispetto a quello americano; sarà per l’accento, le espressioni idiomatiche, la fonetica, il primo richiede parecchi anni di studio prima di essere perfettamente padroneggiato e parlato.

Proprio per tale difficoltà aggiuntiva, apprendere l’inglese britannico per primo risulta essere la scelta ottimale per poter affrontare lo studio e la comprensione di tutte le altre derivazioni dell’inglese e dell’inglese americano stesso.

Principali differenze

A livello europeo prevale in maniera indiscussa l’inglese di stampo britannico, le varie certificazioni conseguibili, infatti, prevedono solamente questa lingua e non l’inglese americano. Per tali ragioni, anche a livello lavorativo viene maggiormente considerato quello britannico.

Per quanto riguarda l’americano, è indubbiamente la lingua ufficiale dei 52 Stati d’America e questo è il principale motivo per cui studiarlo e impararlo. Come detto in precedenza, tale lingua risulta essere più semplice e intuitiva. Grazie agli innumerevoli brand americani molte espressioni o nomi in americano sono diventate di comune utilizzo anche in Europa, inoltre, l’americano si avvicina, anche ad alcune espressioni italiane: vacanza (italiano) corrisponde a vacation (americano).

A livello business internazionale, sebbene l’inglese britannico sia la lingua ufficiale utilizzata in ambito finanziario, a prevalere è invece proprio quello americano, ragion per cui è necessario conoscere alcuni termini tecnici dell’ambito in oggetto.

Altro elemento a favore dell’americano è la distribuzione in tutto il mondo di innumerevoli serie tv di successo, le quali vengono seguite ed ascoltate dai più appassionati,proprio in lingua originale. Così come per le serie tv, lo stesso vale per la musica, numerose sono le hit e i grandi successi provenienti da oltre oceano. Tutte queste considerazioni stanno a dimostrare come, quello americano, sia verosimilmente più diffuso e intuitivo proprio per i vari “strumenti” e canali di comunicazione con cui giunge in tutto il mondo. L’inglese britannico resta pur sempre il più diffuso e riconosciuto in Europa, soprattuto in ambito accademico e culturale.

Quale scegliere?

Sulla base di tutte queste considerazioni quindi, la scelta e la contrapposizione fra le due differenti lingue risulta essere un falso mito e dipende sostanzialmente dai propri obiettivi e necessità: se si intende lavorare in Europa è utile conoscere l’inglese britannico, qualora invece si voglia intraprendere un percorso lavorativo in America, è ovviamente necessario imparare l’americano.

Al di fuori di tale tipologia di scelta, il britannico presuppone una buona base di partenza per imparare anche l’americano; imparando il primo è possibile impararli entrambi! E’ utile infine considerare che, un buon studio approfondito di una lingua, facilita l’apprendimento futuro anche di altre lingue aldilà dell’inglese; imparando una lingua si è potenzialmente in grado di impararle tutte!

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu