Dots First English: il futuro dell’inglese è nei bambini

 

Più che mai i bambini hanno bisogno degli adulti, dei genitori e degli insegnati per ricevere il giusto supporto nel loro percorso di crescita.

Quando inizia a muovere i primi passi, il bambino ha bisogno di essere inserito in ambienti prettamente piacevoli e stimolanti. La fase di apprendimento  è determinate nei primi anni di età evolutiva che non gli si dai mai la giusta importanza. Numerosi studi infatti, affermano che le capacità cognitive dei bambini, indipendentemente dalla cultura a cui appartengono, siano da considerarsi funzionanti al pari di quelle adulte, se non migliori. Un esempio dimostrato lo si vede nel momento in cui si impara una nuova lingua: il bambino risulterà sempre più incline e facilitato rispetto ad un adulto. Questo accade perché il linguaggio e il pensiero del bambino, fino a 7 anni d’età, è condizionato quindi predisposto all’oralità e qualora riesca precocemente ad acquisire le capacità di leggere e scrivere, resterà sempre un individuo ‘orale’.

inlingua ha pensato ad un programma appositamente per bambini di età prescolare da 1 a 6 anni chiamato Dots First English.

I bambini, provenienti da famiglie dove l’inglese non è la prima lingua, verranno seguiti e aiutati a costituire delle basi linguistiche solide che li proietteranno verso un mondo sociale, culturale, professionale e umano con la giusta sicurezza. Perciò il programma DOTS First English si prende carico di gestire in maniera appropriata l’insegnamento, in questo caso, della lingua inglese ai bambini. Questi vengono inseriti all’interno di vari contesti che gli possono ricordare ambienti che sono soliti a frequentare nella quotidianità come: la casa, la scuola, il parco giochi, l’orto, gli animali della fattoria, le vacanze al mare o in montagna, la spesa.

Il metodo di insegnamento è totalmente immersivo, in altre parole durante le lezioni si parla completamente in lingua inglese. L’utilizzo dei supporti visivi, la contestualizzazione dei nuovi vocaboli e la forza dell’esempio facilitano la capacità di comprensione dei bambini senza far ricorso alla lingua madre.

L’obiettivo principale è quello di offrire un percorso di apprendimento dell’inglese ricco di esperienze che motivino i bambini, suscitino il loro interesse e curiosità, li sollecitino a iniziare a comunicare con naturalezza in questa nuova lingua, proponendo le attività più adatte alle caratteristiche di sviluppo di ogni fascia d’età.

I bambini amano scoprire il mondo attraverso l’esperienza e la sperimentazione. È per questo che l’insegnamento coinvolge un’ampia varietà di tecniche, materiali e attività che guidano il bambino alla scoperta ponendo l’enfasi sull’azione come forza trainante dello sviluppo e dell’apprendimento.

Le attività con cui viene messo in pratica il metodo di apprendimento della lingua inglese sono ad esempio giochi, canzoni, storie, teatro, attività creative, di movimento, secondo i ritmi di ciascuno. Mimando, correndo, saltando, eseguendo semplici comandi, si scambiano ruoli in un clima di grande entusiasmo, ma soprattutto ricco di stimoli didattici.

Vi riassumiamo di seguito alcuni dei punti cardine che prevede il nostro programma:

OBIETTIVI:

  • Acquisire abilità linguistiche attraverso strategie ludiche in situazioni comunicative reali
  • Stimolare e favorire l’avvicinamento del bambino alla lingua inglese in modo piacevole e divertente
  • Sviluppare le abilità di memorizzazione e concentrazione
  • Riconoscere e riprodurre i suoni della lingua straniera

METODOLOGIA:

  • Capacità innate nello sviluppo del linguaggio
  • Uso del contesto
  • Sviluppo delle competenze comunicative
  • Motivazione
  • Dedurre il significato dal contesto
  • Uso di un’ampia varietà di tecniche e attività (pupazzi, libri, canzoni, filmati, giochi, balli di gruppo)

In Accordo con il programma DOTS ogni bambino sarà in grado di:

  • Comprendere il messaggio proveniente da testi in inglese e discorsi in inglese
  • Utilizzare le risorse verbali e non verbali nel trasmettere messaggi
  • Partecipare attivamente durante le attività
  • Mostrare interesse e curiosità
  • Iniziare a prendere coscienza della diversità linguistica

STRUMENTI e MATERIALI

Le modalità di lavoro prevedono l’utilizzo di materiale vario (cartaceo, audiovisivi, uso di pupazzi, attività di role-play, mimiche e giochi di movimento [Total Physical Response].

Con molta attenzione e dedizione ci occupiamo di dare un supporto linguistico ai vostri bambini e questa è l’opportunità giusta da cogliere, perché saranno loro i primi a dare un futuro alle lingue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu